Pagine

Translate

mercoledì 5 novembre 2014

Mercoledì al cubo (1): Non sarai mica arrabbiato?



Una delle forze della rete e dei social è la possibilità di mettere in contatto le persone: persone reali che in un mondo pre-facebook probabilmente non si sarebbero mai conosciute. Poi c’è la freschezza di alcune persone che organizzano e si vedono, si incontrano per davvero in un bar, ad un museo, ad un incontro, in un’aula e si piacciono. Gli interessi comuni spesso sono un buon punto di partenza, ma il ritrovarsi nel medesimo concetto di comunicazione e il decidere di collaborare sono cose diverse. Non ci si aspetta una cosa del genere. Spesso pur nel clima ricco e multiforme della comunicazione digitale l’idea di collaborazione e di creazione di reti ideali e reali rimane una chimera. Eppure quando con Antonella (Apedario) e Maria (Scaffalebasso) ci siamo incontrate sul web e quando poi qualche mese fa ci siamo conosciute di persona lì è nato un seme che le Pollicine hanno custodito e che oggi spunta tentennante. Noi oggi proviamo a mostrarvi come il rapporto tra blogger sia occasione di arricchimento, come ascoltare voci differenti non sia tradire, ma capire. Oggi lanciamo un Mercoledì al cubo, una rubrica a scadenza mensile (il primo di ogni mese!) in cui Briciole di Pollicino in rete con Apedario e Scaffalebasso, proverà a esprimere il proprio particolare parere a riguardo di un libro: ognuno mostrerà il suo approccio, la sua lettura, il suo pensiero. Un circolo virtuoso di arricchimento reciproco e speriamo anche dei nostri lettori.

Ad inaugurare la nuova rubrica l’ultimo libro di Toon Tellegen. Dopo la bellissima scoperta delle  Lettere dello scoiattolo alla formica e dopo l'inevitabile innamoramento, non potevamo certo lasciar passare inosservato questo suo nuovo capolavoro. Non sarai mica arrabbiato? …che bellezza! Il titolo è già un programma!
Si tratta di dodici storie di animali, buffe, strane, poetiche, leggere. Un elefante che si arrabbia con se stesso perché non riesce ad arrampicarsi su un pioppo; un lombrico ed uno scarabeo che fanno a gara a chi è più arrabbiato; un gambero che trasporta in una valigia rabbie di vari tipi e colori; un riccio che non sa come fare ad arrabbiarsi e allora prova a scriverlo su un foglio (perché io sono quello che scrivo di essere), e poi ancora un toporagno, un oritteropo, un irace, un ippopotamo, un grillo, uno scoiattolo… Ognuno di loro vive la rabbia in modo soggettivo: arriva, cresce, scoppia e passa in modi differenti. Gli animali di Tellegen somigliano tanto ai bambini; fanno sorridere le caratteristiche che li individuano per quello che sono esattamente, una determinata attitudine, un difetto, una qualità.
Un modo meraviglioso per parlare ai piccoli di rabbia e di sentimenti, e dell'incapacità di mantenere la calma e di saper contare fino al classico numero dieci prima di rispondere e reagire anche ad uno sgarbo. Il tutto condito dalle illustrazioni di Marc Boutavant, che avevamo già avuto modo di ammirare qui e nel recente Edmond e la festa al chiaro di luna, e che ora rendono ancora più speciali le parole dello scrittore. Un binomio perfetto che riesce a dare spessore e forza uno al lavoro dell'altro: le parole di Tellegen senza i colori e le sfumature di Boutavant non avrebbero lo stesso potere, non arriverebbero con tanta facilità agli occhi e alle orecchie dei bambini. I neri e i rossi descrivono perfettamente gli stati d'animo, le sfumature incentivano la crescita di questo sentimento e i bambini si ritrovano magicamente sia nelle parole che nei disegni.
Meno male che Tellegen lasciò la sua (precedente) professione di medico per dedicarsi alla scrittura. Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo!
Quante volte le maestre della scuola materna ci hanno chiesto libri e storie sulla rabbia. Un sentimento tanto diffuso e tanto utile anche nei bambini molto piccoli, che può presentarsi in forme e colori differenti, ma che bisogna imparare ad esprimere ed incanalare. Non sarai mica arrabbiato? potrà fornire loro molti e diversi spunti per lavorare in questo senso.

La versione di Apedario

La versione di Scaffalebasso

Non sarai mica arrabbiato?
Toon Tellegen
Rizzoli
2014
pp. 78
da 5 anni

Nessun commento:

Posta un commento