Pagine

Translate

martedì 19 novembre 2013

Biblioburro 145° ep.





"Non mi fermo mai, nemmeno quando sto seduto, o sdraiato. Nemmeno quando dormo. La mia mente è sempre in viaggio. Di solito in posti belli, lontani, che non so come sono nella realtà perché non mi sono mai allontanato da questa città... I posti che dico io si trovano più sui libri. E dai libri passano direttamente nei pensieri e nei sogni.
Che io non pensavo mica che a leggere si potesse imparare a costruire dei mondi." 






Davì è il ragazzo diciannovenne con la cresta verde che si vede dalla copertina ed è il protagonista di questa intensa storia di Barbara Garlaschelli. Se ne è andato di casa, vive di lavori saltuari e dorme in un centro commerciale dove si trova anche una biblioteca, in cui lavora Beatrice, che cerca di aiutarlo e che gli fa scoprire il potere dei libri. La mamma di Davì l'ha abbandonato quando lui era un bambino e con il padre non c'è mai stato un rapporto affettivo profondo. La sua vita sembra essere senza progetti e senza futuro, finché non incontra Nicla, giovane minorenne in fuga dalla sua famiglia, ed il ragazzo sarà costretto a crescere e a prendere delle decisioni. 
Il libro era uscito per la casa editrice EL nel 2000 e poi era andato fuori catalogo. Un plauso alla casa editrice Camelozampa che ha deciso di ripubblicarlo in una nuova edizione integra e in parte risistemata. Molto interessante anche il formato scelto per la collana Gli arcobaleni a cui il libro appartiene; piccolo, maneggevole, in grado di attirare anche i lettori che non hanno ancora scoperto il piacere gratuito della lettura e pertanto tendono a scegliere, o a chiedere, libri con "poche pagine". Quanto poi al fatto che a numero di pagine limitato corrisponda invece un contenuto molto profondo (come in questa pubblicazione), proviamo ogni volta ad intavolarlo, tale discorso, con le classi che incontriamo, soprattutto della scuola primaria di secondo grado, e con i loro insegnanti, ma ... questa è un'altra storia! 
Il libro è diviso in brevi capitoli che ne facilitano ulteriormente la lettura, ed il prezzo è l'ultimo tassello che ci fa applaudire con convinzione alla casa editrice Camelozampa.
Un'altra recensione completa di intervista all'autrice la potete leggere qui

Davì
Barbara Garlaschelli
Camelozampa
2013
pp.110
da 12 anni

Nessun commento:

Posta un commento