Pagine

Translate

lunedì 17 settembre 2012

Biblioburro 9°ep.


* Nuovissimo appuntamento con la nostra rubrica. Ci hai fatto caso anche tu che in questo ultimo periodo fra i libri per bambini e per ragazzi usciti recentemente, diversi di loro ruotano intorno al tema della morte e del lutto? Abbiamo già parlato di "Sette minuti dopo la mezzanotte". Da argomento quasi tabù "la morte" è diventata in qualche modo un ‘filone’ della narrativa e, anche se non crediamo molto nei libri "a tema", penso si possa riconoscere che tali libri aiutano suggerendo approcci diversi. Lo pensi anche tu, collega? Il libro che ho appena finito di leggere è per ragazzini ed è "La gita di mezzanotte".


La gita di mezzanotte, Roddy Doyle, Salani, 2012 (da 10 anni)

Quattro donne: la bisnonna, la nonna, la madre e la figlia adolescente alle prese con la malattia della nonna che è ancora molto vispa e non ha voglia di morire, non prima di aver fatto un'ultima gita di mezzanotte con sua madre (cioè la bisnonna), che in realtà è già morta da anni... beh, che vi racconto a fare? Sembra una storia intricata, invece è la storia del cerchio della vita, raccontata da Roddy Doyle (lo stesso del Trattamento Ridarelli per intenderci) che sa parlare agli adolescenti, anche della morte, con un linguaggio fresco e leggero, con ironia ed un pizzico di malinconia, perchè nessuno è mai pronto, ma così è la vita.




§ Hai ragione collega, la morte è un tema presente nella letteratura giovanile. A questo proposito voglio parlare di un libro che tratta dell'argomento in modo sensibile dal titolo "Non è facile piccolo scoiattolo". Il testo è rivolto a bambini piccoli. Questo è uscito l'anno scorso, ne ho già trovati di più recenti, ne parlerò nei prossimi biblioburro.

Non è facile piccolo scoiattolo, Elisa Ramon, Rosa Osuna,  Kalandraka, 2011 (da 5 anni)

Un libro delicato ma al tempo stesso diretto che racconta la storia di uno scoiattolo che perde la mamma e che pensa di non poter essere mai più felice.  Le immagini leggere si adattano perfettamente al tema ed aiutano il piccolo lettore a percepire in modo naturale l'esperienza della morte. Un libro tenero e sincero che rassicura: morire non significa sparire. Lo scoiattolo rosso alla fine della storia arriva a capirlo. Mamma scoiattolo è lì con lui e non lo abbandonerà mai. 




Nessun commento:

Posta un commento